Con la sentenza n. 30039, pubblicata il 21 novembre 2018, la Corte di Cassazione ha fornito nuovi ed interessanti spunti interpretativi in materia di motivazione “per relationem” dell’avviso di accertamento, il cui obbligo – come noto – è normativamente previsto dall’art. 7, c. 1, dello Statuto dei diritti del Contribuente.